Tiziano Testa

Escursioni guidate in Abruzzo
con Accompagnatore di Media Montagna

A piedi nel Parco d’Abruzzo

di Tiziano Testa

Escursioni guidate in Abruzzo
con Accompagnatore di Media Montagna
– Pescasseroli –

Escursioni guidate in Abruzzo
Escursioni guidate in Abruzzo

Primavera in montagna

Escursioni Pasqua 2019 in Abruzzo
dal 19 APRILE al 1 MAGGIO

Per info e prenotazioni: CONTATTAMI

Escursioni Pasqua 2019
Parco Nazionale d’Abruzzo

dal 19 APRILE al 1 MAGGIO

  • TRAMONTO CON I LUPI

    È un animale affascinante il lupo e lungo questo trekking è possibile (anche se non facile) avvistare gli esemplari che popolano da sempre le dorsali Abruzzesi. Per decenni rimasto l’unico presidio in Italia. Aspetteremo il tramonto lungo i corridoi naturali che sono soliti percorrere i lupi all’imbrunire e magari ascolteremo gli ululati che preannunciano la lunga notte di caccia. Animale elusivo per eccellenza, da qualche anno ha colonizzato le Alpi e nell’immaginario collettivo non è più il famelico essere delle favole ma un indicatore di biodiversità, utile all’uomo quanto alla natura.

    Dalle ore 15.30 alle ore 20.00
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 15 a persona

LUPI
  • DA VILLETTA BARREA ALLA CAMOSCIARA

    La località che vi proponiamo è il luogo dove nel 1922 è nato il Parco Nazionale d’Abruzzo. Fu proprio Erminio Sipari, cugino del filosofo Benedetto Croce, ad accorgersi della ricchezza biologica di queste montagne, fondando attraverso un’iniziativa privata la società Pro-montibus, e dando cosi inizio a quella che poi sarebbe diventata la prima riserva naturale d’Italia. Oggi è una località turistica di notevole pregio naturalistico, per la presenza di endemismi, alte cime rocciose, vegetazione rigogliosa e cascate d’acqua. Vi faremo conoscere il cuore del Parco: la Camosciara, con un percorso in pieno relax, nel benessere fisico e mentale.

    Dalle ore 09.30 alle ore 15.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 15 a persona

camosciara-parco-nazionale
  • L’ALTOPIANO DI PIANEZZA

    La suggestiva e ampia radura di Pianezza, alle pendici del Monte Marsicano, è luogo abituale di pascolo del cervo nobile, che staziona in questo territorio dove ha trovato riparo dall’infuriare dei venti invernali e dalle gelide temperature della stagione fredda. Ovviamente la zona è frequentata dai lupi, infatti dove il cibo è in abbondanza non manca mai la sua presenza. Il colpo d’occhio è notevole, a 360° si aprono le suggestive visioni delle montagne circostanti: il Monte Amaro, il Monte Mattone e la splendida cornice della Camosciara.

    Dalle ore 09.30 alle ore 15.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 15 a persona

Monte Marsicano
  • IL VALLONE LAMPAZZO

    Attraversare questo selvaggio vallone in primavera può risultare un’esperienza primordiale. Tutto a un tratto ci si immerge in un mondo dove l’uomo non è riuscito a imporsi, la natura ha lasciato segni di un passato remoto dove la geologia e i segni del tempo sono rimasti immutati per secoli, e il sospetto che qualche occhio fulmineo ci osservi dall’alto delle rupi è sempre in agguato. I segni dei passaggi degli animali selvatici portano l’escursionista in una dimensione lontana dal frenetico tran tran della vita cittadina. Lo splendido affaccio sulla foresta vetusta della val Cervara suggella e rende merito alla fatica, sentendoci di fronte tanta magnificenza esseri minuscoli.

    Dalle ore 08.30 alle ore 16.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 20 a persona

Vallone Lampazzo
  • LA VAL FONDILLO

    La Val Fondillo deve il suo nome al termine “Fontilli”, ovvero piccole fonti, per via delle numerose sorgenti presenti al suo interno. Le popolazioni pre-italiche scelsero questa valle per creare i primi insediamenti urbani, l’abbondanza d’acqua e di cacciagione fecero prosperare le popolazioni “Safine” rendendole tanto forti quanto combattive, dando filo da torcere alle legioni romane. La presenza dell’acqua rende questa vallata ricchissima dal punto di vista floristico. La valle è pure splendida dal punto di vista paesaggistico: essa si apre a ventaglio cinta dalla imponente serra de “Le Gravare” e dalla sella di monte “Amaro”.

    Dalle ore 09.00 alle ore 13.00
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 10 a persona

val fondillo
  • MONTE TRANQUILLO

    Un percorso storico culturale nella zona di confine tra l’Abruzzo e il Lazio. La presenza di un santuario manifesta l’aspetto di un tempio che prima dell’avvento bizantino era luogo di culto, infatti la statua lignea all’interno raffigurante la madonna nera sta a simboleggiare la madre terra che veniva adorata dalle popolazioni di questo territorio già dal tempo del bronzo. Con il passare dei secoli l’itinerario è diventato luogo di grande pellegrinaggio soprattutto nell’ultima domenica di luglio, quando centinaia di fedeli si recano sul luogo per rendere omaggio alla madonnina nera. Un luogo con una veduta panoramica su tutta la zona protetta del PNALM. Zona da sempre frequentata da orsi, lupi cervi e caprioli.

    Dalle ore 09.00 alle ore 16.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 15 a persona

  • L’ALTOPIANO DI PIANEZZA

    La suggestiva e ampia radura di Pianezza, alle pendici del Monte Marsicano, è luogo abituale di pascolo del cervo nobile, che staziona in questo territorio dove ha trovato riparo dall’infuriare dei venti invernali e dalle gelide temperature della stagione fredda. Ovviamente la zona è frequentata dai lupi, infatti dove il cibo è in abbondanza non manca mai la sua presenza. Il colpo d’occhio è notevole, a 360° si aprono le suggestive visioni delle montagne circostanti: il Monte Amaro, il Monte Mattone e la splendida cornice della Camosciara.

    Dalle ore 09.30 alle ore 15.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 15 a persona

Monte Marsicano
  • IL MONTE MARCOLANO

    La salita a Monte Marcolano dal Passo del Diavolo si svolge su un comodo sentiero, attraverso alcuni dei tipici scenari del Parco Nazionale d’Abruzzo: da radure di media quota, e successivamente attraverso una fitta, bellissima faggeta, dove la mano dell’uomo non è riuscita ad arrivare. Qui le foreste ricche di fauna danno il loro massimo splendore, camminare tra faggi vecchi più di 600 anni fa volare la mente a prima della conquista dell’America, all’idea che alcuni alberi sono sopravvissuti a due guerre mondiali. Infine si raggiunge una meravigliosa balconata di cresta da cui è possibile ammirare le catene montuose a cavallo di tre regioni a 360°.

    Dalle ore 08.30 alle ore 16.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 20 a persona

Monte Marcolano
  • LA DIFESA DI PESCASSEROLI

    Le prime giornate di primavera in un itinerario tra i più conosciuti del Parco. Un percorso tra faggi secolari ed ampie radure, dove si intrecciano le storie di vita di uomini e storie di orsi. E’ qui che le donne e i bambini di Pescasseroli una volta che i capi famiglia erano partiti per la transumanza passavano le giornate, cercando di prendere quello che la natura misera dei monti appenninici donava loro per superare l’inverno. Ogni albero e ogni mucchio di pietre sanno di storie, di solitudine e di abnegazione, ma di grande rispetto per la natura e per la vita. In ogni stagione questo itinerario semplice, e facilmente raggiungibile, è meta di centinaia di escursionisti che trovano pace e serenità.

    Dalle ore 09.30 alle ore 13.00
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 10 a persona

Bosco Difesa Pescasseroli
  • DA VILLETTA BARREA ALLA CAMOSCIARA

    La località che vi proponiamo è il luogo dove nel 1922 è nato il Parco Nazionale d’Abruzzo. Fu proprio Erminio Sipari, cugino del filosofo Benedetto Croce, ad accorgersi della ricchezza biologica di queste montagne, fondando attraverso un’iniziativa privata la società Pro-montibus, e dando cosi inizio a quella che poi sarebbe diventata la prima riserva naturale d’Italia. Oggi è una località turistica di notevole pregio naturalistico, per la presenza di endemismi, alte cime rocciose, vegetazione rigogliosa e cascate d’acqua. Vi faremo conoscere il cuore del Parco: la Camosciara, con un percorso in pieno relax, nel benessere fisico e mentale.

    Dalle ore 09.30 alle ore 15.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 15 a persona

camosciara-parco-nazionale
  • LA VAL FONDILLO

    La Val Fondillo deve il suo nome al termine “Fontilli”, ovvero piccole fonti, per via delle numerose sorgenti presenti al suo interno. Le popolazioni pre-italiche scelsero questa valle per creare i primi insediamenti urbani, l’abbondanza d’acqua e di cacciagione fecero prosperare le popolazioni “Safine” rendendole tanto forti quanto combattive, dando filo da torcere alle legioni romane. La presenza dell’acqua rende questa vallata ricchissima dal punto di vista floristico. La valle è pure splendida dal punto di vista paesaggistico: essa si apre a ventaglio cinta dalla imponente serra de “Le Gravare” e dalla sella di monte “Amaro”.

    Dalle ore 09.00 alle ore 13.00
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 10 a persona

val fondillo
  • IL SENTIERO DEI BRIGANTI

    Sugli antichi confini tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli, quando l’unità d’Italia creava dissapori tra le popolazioni piu povere, emarginando quelli che sarebbero diventati i briganti d’Italia, armati contro lo stato per strappare ai ricchi un pezzo di pane. Qui tra boschi, ampie radure e spettacolari formazioni geologiche si è fatto un pezzo di storia, fino a essere rifugio dei partigiani contro lo stato fascista. Al termine dell’escursione una gustosissima cioccolata calda in un accogliente locale del centro di Pescasseroli.

    Dalle ore 08.30 alle ore 16.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: FACILE
    Costo: Euro 15 a persona

  • IL MONTE MARCOLANO

    La salita a Monte Marcolano dal Passo del Diavolo si svolge su un comodo sentiero, attraverso alcuni dei tipici scenari del Parco Nazionale d’Abruzzo: da radure di media quota, e successivamente attraverso una fitta, bellissima faggeta, dove la mano dell’uomo non è riuscita ad arrivare. Qui le foreste ricche di fauna danno il loro massimo splendore, camminare tra faggi vecchi più di 600 anni fa volare la mente a prima della conquista dell’America, all’idea che alcuni alberi sono sopravvissuti a due guerre mondiali. Infine si raggiunge una meravigliosa balconata di cresta da cui è possibile ammirare le catene montuose a cavallo di tre regioni a 360°.

    Dalle ore 08.30 alle ore 16.00 con pranzo al sacco
    Difficoltà: ESCURSIONISTICA
    Costo: Euro 20 a persona

Monte Marcolano

ABBIGLIAMENTO: in montagna è buona norma vestirsi a strati con abbigliamento da montagna. Si richiedono quindi scarponcini da trekking, giacca per pioggia e vento, zaino, pile, cappello, guanti e torcia. Facoltativi macchina fotografica e binocolo.

INFORMAZIONI: Le escursioni verranno curate da Accompagnatori di Media Montagna. Le proposte organizzate prevedono un numero minimo e massimo di partecipanti. L’Associazione si riserva il diritto di cambiare destinazione o annullare l’escursione in caso di condizioni sfavorevoli. Gli spostamenti per raggiungere l’attacco dei sentieri saranno con mezzi propri.
Sconti per famiglie con bambini.

LE ESCURSIONI VANNO PRENOTATE
ENTRO LE ORE 18 DEL GIORNO PRECEDENTE

ABBIGLIAMENTO: in montagna è buona norma vestirsi a strati con abbigliamento da montagna. Si richiedono quindi scarponcini da trekking, giacca per pioggia e vento, zaino, pile, cappello, guanti e torcia. Facoltativi macchina fotografica e binocolo.

INFORMAZIONI: Le escursioni verranno curate da Accompagnatori di Media Montagna. Le proposte organizzate prevedono un numero minimo e massimo di partecipanti. L’Associazione si riserva il diritto di cambiare destinazione o annullare l’escursione in caso di condizioni sfavorevoli. Gli spostamenti per raggiungere l’attacco dei sentieri saranno con mezzi propri.
Sconti per famiglie con bambini.

LE ESCURSIONI VANNO PRENOTATE
ENTRO LE ORE 18 DEL GIORNO PRECEDENTE